Libri per l’estate 2021

Libri per l’estate. Quali caratteristiche devono avere? Secondo noi almeno tre: leggerezza, sorriso, scorrevolezza. Oltre a queste, non dovrebbe di sicuro mancare la qualità della scrittura e l’originalità del contenuto ma, è ovvio, in questo caso si tratta di aspetti essenziali di una buona opera e, pertanto, imprescindibili in ogni stagione.

Libri per l’estate. Perchè? Se esiste un’amaca, una sdraio, una coperta in un prato o una seggiolina da spiaggia (di quelle da sistemare sul bagnasciuga) non può che aleggiarvi intorno una sensazione di benessere e rilassamento, condizione ottimale per dedicarsi alla lettura con gusto e piacevolezza.

Paesaggio, relax, libro e buon cibo possono essere i pilastri della piccola felicità estiva. Sembra retorica, ma così non è. L’estate è una parentesi necessaria che dobbiamo imporci per stare bene. Difficilmente si riesce a vivere in una condizione di benessere tutto l’anno. E allora … via dal grigio, dallo stress, dall’ansia, e via dal poco tempo per leggere.

Un libro pesante, angosciante e impegnativo può avere il potere di rovinare la nostra parentesi, di rovinare tutto. Ed è per questo che i libri da leggere in estate devono possedere le tre caratteristiche opposte: leggerezza, sorriso, scorrevolezza. Tutto è relativo, lo sappiamo, ma qualche consiglio può essere utile.

Iniziamo da un autore che può rivelarsi una vera sorpresa: Richard Brautigan. La sua prosa è a caduta libera, la sua visione delle cose è tanto assurda quanto avvincente.

Brautigan ci libera la mente perchè non richiede alcun impegno se non quello di sfogliare il libro, e rende gradevole il nostro oziare perchè, leggendo, non dobbiamo pensare a nulla. Basta entrare nel suo sogno, gustare le frasi e non chiederci alcun perchè. Se non conoscete questo autore iniziate da Pesca alla trota in America.

Un altro autore che ci fa piacere consigliare è il mitico Ian Sansom. La serie del Bibliobus di Tundrum solletica il sorriso del nostro cervello estivo e ciondolante. Potete iniziare da Galeotto fu il libro. Leggerete in seguito, quasi di sicuro, tutta la serie.

Ma estate è anche paesaggio, colori, atmosfere. La Provenza, da sempre, affascina artisti, viaggiatori, persone alla ricerca del cambiamento e della felicità. In Provenza in doppio il paesaggio provenzale è quello di Vauvenargues, con il Castello di Picasso e la Montagna Sainte Victoire di Cezanne. Qui la leggerezza abbraccia il fascino e un pò di magia. Molti sono i libri ambientati in Provenza. Ci sarà un perchè? Vi invitiamo a fare un pò di ricerca sui bookstore e a trovarne altri.

A questo punto, forse a bordo piscina e con un bicchiere di bollicine in mano, perchè non lasciarsi traviare dall’umorismo british di Alan Bennett? Proponiamo Una visita guidata e La signora del furgone, ma non c’è libro di Alan che non valga la pena di essere letto in estate.

Se l’humor fa per voi, ecco altri libri per l’estate che abbracciano sorriso e leggerezza, soprattutto se avete gusti campestri e un pò retrò: Le galline pensierose, Le avventure di Villa Bietola, Asparagi e immortalità dell’anima e Sette zie. A voi scoprire sinossi e autori.

Per concludere, vi consigliamo un romanzo particolarmente “succoso” sulla vita di coppia: Un amore al mandarino. La voce dell’autrice è giovane e fresca. Fa parte del Collettivo di scrittori Floro D’Avenza che molti di voi hanno iniziato ad apprezzare leggendo Parole in equi-librismo.

La storia di Un amore al mandarino scorre fra continue sorprese inevitabili. Lei, Liz, decide ogni cosa; lui, Sam, dice sempre di sì. Non mancano tre figlie e due cani.

Buona estate a tutti e buona lettura. Nel nome della leggerezza e del sorriso.

Scrittura Zen Genova

Foto di Bibliotheek Bornem da Pixabay